Statuto

 

Centro Studi in Scienze della Vita

Art. 1
L’Università degli Studi Guglielmo Marconi istituisce il “Centro Studi in Scienze della Vita”. Il Centro ha sede a Roma presso l’Università.

Art. 2
Il Centro si propone di:
1) avviare attività di ricerca a carattere interdisciplinare sul tema della promozione, divulgazione e sviluppo della ricerca delle discipline scientifiche finalizzate al miglioramento delle condizioni dell’essere umano, con particolare attenzione al benessere psico-fisico dell’uomo;
2) stabilire contatti e collaborazione con enti pubblici o privati che, seppure a vario titolo, risultano sensibili ai risvolti scientifici delle tematiche affrontate dal Centro;
3) promuovere incontri aperti (convegni, tavole rotonde, seminari), per favorire occasioni di dibattito e sensibilizzazione intorno ai temi di ricerca;
4) predisporre, anche in sinergia con altri enti, programmi e interventi formativi principalmente destinati alle fasce giovanili della popolazione;
5) organizzare corsi di formazione nelle discipline scientifiche attinenti;
6) istituire un apposito servizio di documentazione libraria e multimediale relativo alla tematica in oggetto.

Art. 3
Organi del Centro sono:

  • Il Comitato Scientifico;
  • Il Direttore Scientifico.

Essi si rinnovano ogni tre anni ed i membri possono essere rieletti.

Art. 4
Il Comitato Scientifico è formato da 5 a 10 membri, (compreso il Direttore) nominati dal Rettore tra docenti universitari e soggetti in possesso di elevata qualificazione scientifica e professionale.

Art. 5
Il Comitato si riunisce almeno due volte l’anno per la proposta delle iniziative, per l’approvazione del piano di lavoro annuale predisposto da Direttore Scientifico del Centro, per l’approvazione del Bilancio Preventivo (entro il 30 settembre) e del Rendiconto Consuntivo (entro il 31 marzo).

Art. 6
Il Direttore del Centro:

a) sovraintende al funzionamento del Centro e ne coordina l’attività;
b) è responsabile dell’attuazione delle decisioni adottate dal Comitato Scientifico;
c) dispone il concreto impegno degli risorse finanziarie autonomamente reperite del Centro, nel rispetto dei programmi approvati dal Comitato Scientifico, nonché delle norme generali amministrativo-contabili dell’Ateneo;
d) riferisce annualmente al Rettore sull’attività del Centro e sottopone al Comitato Scientifico le proposte di ricerca, di collaborazione e di interventi pervenute al Centro;
e) invita a partecipare alle sedute del Comitato Scientifico, con voto consultivo, rappresentanti di Enti ed istituzioni o esperti, italiani o stranieri, che abbiano competenze specifiche del fenomeno.

Art. 7
Il Finanziamento del Centro è assicurato:
a) da contributi derivanti da convenzioni o da contratti con Enti pubblici o privati;
b) da contributi erogati a vario titolo da altri Enti pubblici o privati;
c) da elargizioni e raccolte finalizzate al Centro;
d) dai corrispettivi delle prestazioni di consulenza rese a privati o ad istituzioni;
e) da quote di partecipazione alle iniziative di formazione del Centro.

Art. 8
L’amministrazione del Centro è affidata agli uffici amministrativi dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi. Il Centro si avvale delle risorse scientifiche, materiali ed amministrative messe a disposizione dall’Università.

Art. 9
Le modifiche del presente Statuto sono proposte dal Consiglio Scientifico ed approvate dall’Assemblea con maggioranza qualificata di due terzi dei componenti. Sono quindi emanate con provvedimento Rettorale, su delibera del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione.